L illusione della conoscenza. Perché non pensiamo mai da soli.pdf

L illusione della conoscenza. Perché non pensiamo mai da soli

Steven Sloman,Philip Fernbach

Gli esseri umani hanno sviluppato società e tecnologie molto complesse, ma la maggior parte di noi non sa nemmeno come funziona una penna o una bicicletta. Comè possibile che si sia ottenuto così tanto nonostante si comprenda così poco? «Steven Sloman e Philip Fernbach dimostrano con molta chiarezza che la maggior parte delle nostre decisioni sono prese a colpi di pressapoco [...] e che in pratica parliamo quasi soltanto di cose che non conosciamo davvero» – Il Giornale Gli scienziati cognitivi Steven Sloman e Philip Fernbach sostengono che noi sopravviviamo e prosperiamo malgrado le carenze della nostra mente perché viviamo in una ricca comunità della conoscenza. La chiave della nostra intelligenza sta nelle persone e nelle cose intorno a noi. La natura intrinsecamente collettiva della conoscenza spiega perché spesso supponiamo di saperne di più rispetto a quanto effettivamente sappiamo e perché i metodi didattici e di management basati sul singolo individuo spesso falliscono. Ma le nostre menti collaborative ci permettono anche di fare cose incredibili. Questo libro sostiene che il vero genio può essere trovato nei modi in cui creiamo lintelligenza usando la comunità che ci circonda.

L'illusione della conoscenza. Perché non pensiamo mai da soli [Fernbach, Philip, Sloman, Steven] on Amazon.com. *FREE* shipping on qualifying offers. L'illusione della conoscenza: Perché non pensiamo mai da soli eBook: Sloman, Steven, Fernbach, Philip: Amazon.it: Kindle Store.

5.31 MB Dimensione del file
9788860309778 ISBN
L illusione della conoscenza. Perché non pensiamo mai da soli.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.mgoffice.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

19 giu 2019 ... La prova di italiano apre oggi l'esame di maturità per circa 520mila studenti. ... testo tratto da Steven Sloman e Philip Fernbach, L'illusione della conoscenza, che è stata ... «È bellissimo perché - spiega - uno ...

avatar
Mattio Mazio

L'illusione della conoscenza, cos'è La proposta B2 della prima prova della Maturità 2019 invita a riflettere sul testo 'L'illusione della conoscenza' di Steven Sloman e Philip Fernbach ... Perché non pensiamo mai da soli: autori Steven Sloman, Philip Fernbach. argomenti Neuroscienze e Neuropsicologia Psicologia Scienza e Divulgazione ... è lo spunto per la traccia tecnico-scientifica della maturità 2019. Il brano è tratto da L'illusione della conoscenza, di Steven Sloman e Philip Fernbach (Raffaello Cortina, 2018): ...

avatar
Noels Schulzzi

24 apr 2018 ... Sottrarsi all'illusione della conoscenza, molto più dannosa ... prosperato non solo , e non tanto, per l'intelligenza individuale, ma perché ... Condividere l' intenzionalità è qualcosa che le macchine non potran...

avatar
Jason Statham

Acquista il libro L' Illusione Della Conoscenza - Perche' Non Pensiamo Mai Da Soli della Raffaello Cortina Editore, di Sloman - Fernbach. Spedizione Gratuita ...

avatar
Jessica Kolhmann

Scaricare libri L'illusione della conoscenza. Perché non pensiamo mai da soli PDF Gratis in formato PDF, Epub, Mobi Tra i formati di ebook più cercati ci sono sicuramente i libri in PDF, in quanto trovare libri gratis da leggere e/o da scaricare, sia in formato PDF che ePUB ~ Come scaricare libri PDF | Salvatore Aranzulla. L’illusione della conoscenza. Perché non pensiamo mai da soli – Steven Sloman – epub L’illusione della conoscenza. Perché non pensiamo mai da soli