Chaos (gli occhi, le mani, linfinito).pdf

Chaos (gli occhi, le mani, linfinito)

Anna Maria Poggi,Alfredo Ferrone

Chaos (gli occhi, le mani, linfinito) è il titolo di questa raccolta di 47 disegni a china e acquarelli di Anna Maria Poggi. Il tratto delle linee, sicuro e travolgente, cattura subito lattenzione su figure spesso enigmatiche, che richiamano i riti antichi delle Erinni. Sembra quasi che il segno scavi dentro di noi, togliendo incrostazioni e impedimenti per agevolare il rapporto con la memoria delle emozioni e dei pensieri che tutto il nostro essere elabora indipendentemente dalla nostra volontà. I greci hanno dato tanto spazio alla mente per paura delle Erinni, cioè dellimprevisto, dellignoto, di ciò che è evento improvviso e inaccessibile. Queste immagini interpretano questo evento, questo ammettere in sé e fuori di sé il mistero. (Dalla Prefazione di Giuseppe Benelli).

L'infinito Ti sfiorai le mani e il mondo cambiò, una scarica affascinante, seducente mi attraversò il corpo, l’anima. Il cuore, avendo trovato un motivo per farlo, iniziò a battere come non mai, tutto assunse un senso, tutto prese vita, si colorò ed il centro di tutto, di tutto questo splendore eri tu.

7.64 MB Dimensione del file
9788832124026 ISBN
Gratis PREZZO
Chaos (gli occhi, le mani, linfinito).pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.mgoffice.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Quarto singolo estratto dall'album "La Finestra" dei Negramaro "Occhi negli occhi" coglie in profondità questo terrore oscuro e colpisce con la forza di una bomba a frammentazione tutti i luoghi comuni sull'amore eterno. Di fronte a questa apoteosi dell'incomunicabilità possiamo solo guardare altrove, ripetendoci come una preghiera "per me è diverso, noi siamo diversi, per me è diverso, noi siamo diversi" .

avatar
Mattio Mazio

Ma quando stringi quella mano – mentre le dita aderiscono – e capisci che sta ... “Continuano i tuoi occhi pieni di te e la tua bellezza radiosa e diventano forza per ... Sei il mio confine…il mio infinito.” ... di caos che sia quiete, sì... Dove l'infinito ed il finito s'incontrano dando vita all'infinità dell'essere nella bi- logica di ... dalle emozioni del pittore: profondità, abisso, luci ed ombre, immensità, caos, ... diverse come l'amore e la passion...

avatar
Noels Schulzzi

Fato e Sibilla, Vespero e Aurora, Luci ed ombre, che costituiscono, ad oggi, in perfetta simbiosi con la tematica universale del panta rei,i primi tre volumi illustrati della sua poliedrica, intensa Collezione Poetica;a quattro mani con Alfredo Ferrone, la raccolta di liriche Sulle ali di Pegaso (tutte le edizioni con illustrazioni dell'Autrice) e CHAOS (gli occhi, le mani, l'infinito)" Volume ...

avatar
Jason Statham

Chaos (gli occhi, le mani, l'infinito). libro Poggi Anna Maria Ferrone Alfredo Benelli G. (cur.) edizioni Cicorivolta collana La finestra sulla luna , 2019. € 48,00. Disponibilità immediata. spinner. Chaos (gli occhi, le mani, l'infinito). Anna Maria Poggi, Alfredo Ferrone. Cicorivolta 2019. Libri; Classici, poesia, teatro e critica.

avatar
Jessica Kolhmann

C’è da mettere in gioco gli occhi non piu’ per vedere ma per guardare. E poi le mani. La terra indurita in superficie da smuovere e rivoltare, le malerbe le cui radici devono essere portate in superficie affinche’ la luce del sole possa farle perire, c’e’ da seminare il buon seme in modo infaticabile e prendersi cura di lui con Le immagini circensi dopo la performance sono un omaggio a Chaplin; gli occhi di Marion, pieni di lacrime, ci danno il senso di malinconia di un’acrobata che sa volteggiare come un angelo sul palco, ma che si ritrova da sola davanti allo specchio. L’amore è anche una prova di stabilità, come quelle che lei affronta tutti i giorni. L