Prima lettera ai Corinzi. Edificare nelle difficoltà.pdf

Prima lettera ai Corinzi. Edificare nelle difficoltà

Pasquale Basta

Per aiutarli a superare difficoltà interne, Paolo scrive ai Corinzi una lunga lettera, in cui analizza nel dettaglio i problemi. Ognuno di questi ostacoli, apparentemente insormontabili, diventa occasione di edificazione e nuova crescita, in virtù del talento dellapostolo nel far evolvere situazioni complesse verso nuove e inaspettate possibilità. Per realizzare questo obiettivo che è teologico, cristologico, ecclesiologico, pastorale e spirituale, Paolo prende in esame le piccole e le grandi vicende comunitarie. Percorrere aspetti esemplificativi dellagire diventa per lui occasione affinché la parola della croce attecchisca in maniera sempre più profonda tra quanti stanno perdendo il senso stesso dellessere Chiesa. I Corinzi, pur sopravvalutandosi, avevano in realtà ancora tanta strada da fare. Paolo corre in loro aiuto, risolve brillantemente ogni questione, mostrando lunica possibilità che si ha per uscire dai vicoli ciechi: la carità, la più grande delle strade, dallapostolo declinata in ognuna delle singole complicazioni ecclesiali. Capire la linea strategica della carità equivale a comprendere la catena sequenziale del codice semantico utilizzato da Paolo nella Prima lettera ai Corinzi.

Prima lettera ai Corinzi. Edificare nelle difficoltà · Pasquale Basta edito da EDB, 2020. Libri - Brossura. 19,00 € 20,00 € -5%. Disponibile in 4-5 giorni. Aggiungi.

4.81 MB Dimensione del file
9788810221891 ISBN
Prima lettera ai Corinzi. Edificare nelle difficoltà.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.mgoffice.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La Prima Lettera ai Corinzi è uno specchio ed un esempio concreto (anche se limitato e parziale) di questo impegno di Paolo per tradurre le esigenze della fede nella cultura greca, o almeno nei problemi posti dalla vivacissima e un po’ sgangherata comunità cristiana di Corinto. Attraverso la

avatar
Mattio Mazio

PAROLA SPIRITO E VITA Convegno di Camaldoli 2018 25 – 29 giugno 2018, 37a edizione LA PRIMA LETTERA AI CORINZI «EDIFICARE NELLE DIFFICOLTÀ» 25.06 lunedì ore 17: Introduzione generale: Paolo e Corinto. 26.06 martedì ore 9: Una chiesa divisa (1): la parola della croce (1,18–3,4). 26.06 martedì ore 11: Una chiesa divisa (2): gli apostoli?? Ministri (3,5

avatar
Noels Schulzzi

San Paolo e le sue comunità. Prima lettera ai Corinzi, Libro. Sconto 5% e Spedizione gratuita per ordini superiori a 25 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da Marcianum Press, collana Gruppi d'ascolto, brossura, gennaio 2012, 9788865121351.

avatar
Jason Statham

Basta Pasquale Libri. Acquista Libri dell'autore: Basta Pasquale su Libreria Universitaria, oltre 8 milioni di libri a catalogo. Scopri Sconti e Spedizione con Corriere Gratuita! Tipo Libro Titolo Prima lettera ai Corinzi - Edificare nelle difficoltà Autore Pasquale Basta Editore Edizioni Dehoniane Bologna EAN 9788810221891 Pagine 192 Data febbraio 2020 Peso 288 grammi Altezza 21 cm Larghezza 15 cm Profondità 1,2 cm Collana Biblica LIBRI AFFINI A «Prima lettera ai Corinzi» Esemplarità di un itinerario

avatar
Jessica Kolhmann

La risposta di san Paolo a questa «prova», per il Papa, «rivela come egli abbia compreso che cosa significa essere veramente apostolo del Vangelo»: «Mi compiaccio nelle mie debolezze - si legge, infatti, nella seconda Lettera ai Corinzi - negli oltraggi, nelle difficoltà, nelle persecuzioni, nelle angosce sofferte per Cristo: infatti quando sono debole, è allora che sono forte».