Quando i cattolici non erano moderati. Figure e percorsi del cattolicesimo democratico in Italia.pdf

Quando i cattolici non erano moderati. Figure e percorsi del cattolicesimo democratico in Italia

none

Quando i cattolici non erano moderati è locuzione evocativa del peculiare ruolo avuto dai cattolici in passaggi determinanti della storia italiana della seconda metà del Novecento. Un ruolo esercitato nel segno dellaccettazione incondizionata della democrazia pluralista. Il riferimento è al movimento sociale e politico dei cattolici, alle organizzazioni e rappresentanze della loro espressione in ambito civile, al ceto dirigente e alle élite intellettuali, sindacali, politiche. Ma è solo assumendo il moderatismo nel significato specifico che il termine ha assunto, e tuttora ha, nel confronto interno al movimento cattolico italiano - nel contrasto storico tra clerico-moderati e cattolici democratici - che può intendersi sia lappropriatezza del richiamo ad un tempo in cui i cattolici non erano moderati/

Quando i cattolici non erano moderati. Figure e percorsi del cattolicesimo democratico in Italia libro Guerzoni L. (cur.) edizioni Il Mulino collana Fondaz. Le prime manifestazioni di un movimento cattolico italiano risalgono alla Restaurazione. In quel periodo in diverse città, prevalentemente dell'Italia centro-settentrionale, nacquero periodici e si costituirono gruppi che si proposero di combattere sul piano culturale e politico i principi e le forze che si ispiravano alla Grande Rivoluzione, il liberalismo e anche le tendenze moderate ...

2.41 MB Dimensione del file
9788815132932 ISBN
Quando i cattolici non erano moderati. Figure e percorsi del cattolicesimo democratico in Italia.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.mgoffice.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

LUCIO COLLETTI 1) È difficile misurare l’esatto tasso di corrispondenza del PCI ai requisiti di un sistema politico liberaldemocratico. C’è, indubbiamente, un significativo progresso verso la «laicizzazione» e registriamo lo smantellamento progressivo del centralismo democratico, anche se è prematuro (non saremmo autorizzati a farlo dallo stesso PCI) affermare che il centralismo è Guarentigie; il carattere di concessione unilaterale dell’atto del Regno d’Italia, prima che le norme in essa stabilite (come l’attribuzione sovrana al papa di mantenere ed inviare ambasciatori senza una sovranità territoriale) non poteva essere accolto dalla S. Sede. Mentre erano aperti gravi contenziosi tra lo Stato e la Chiesa, come

avatar
Mattio Mazio

Al termine della lettura rimane una domanda: chi sarà in grado di ereditare politicamente il patrimonio del cattolicesimo democratico? * L. GUERZONI (ed.), Quando i cattolici non erano moderati. Figure e percorsi del cattolicesimo democratico in Italia, Bologna, il Mulino, 2009, 288, € 20,00. 1. Lo Stato liberale: ‘opposizione’ o ‘conciliazione’ Vari furono gli approcci che, dopo l’Unità d’Italia, il pensiero politico cattolico sviluppò verso il costituzionalismo liberale; ma, si può dire, in modo del tutto schematico, che il dibattito sullo Stato e sulle sue istituzioni si avviò e si svolse su due percorsi sostanzialmente diversi tra loro1.

avatar
Noels Schulzzi

Si pensi a cosa era ed a cosa è divenuta la C.E.I. Questo processo di centralizzazione ha fatto sopravvivere in Italia un cattolicesimo religioso meno debole di quanto non sia accaduto nel resto ...

avatar
Jason Statham

to tale. Terrò inoltre in particolare considerazione l'azione delle figure di vertice ... è stata tra le com- ponenti più significative che hanno agito nell'Italia del secondo dopo- ... il partito si fece garante, non di rado in m... Era in atto quel processo che diversi settori clerico-moderati temevano: come ... L 'Italia, ancora linguisticamente divisa, è infatti caratterizzata da una forte unità ... laica e movimento cattolico fu il prodotto di un lungo e trava...

avatar
Jessica Kolhmann

135. La «Repubblica delle coscienze». L’esperienza della Lega democratica di Scoppola, Gorrieri e Ardigò, in L. GUERZONI (a cura di), Quando i cattolici non erano moderati. Figure e percorsi del cattolicesimo democratico in Italia, Bologna, Il Mulino, 2009, pp. 139-190. 136.