Rivista Rolling Stone. Numero 6, Giugno 2018.pdf

Rivista Rolling Stone. Numero 6, Giugno 2018

Richiesta inoltrata al Negozio

Il numero di giugno racconta il cambiamento: la nuova Italia di Ghali, lAmerica di Trump nelle voci del rap politico e la nostra inchiesta sulla cannabis legale con Gué Pequeno. I protagonisti della musica, con Florence e Mike Shinoda, e il meglio del cinema in arrivo con il cast del nuovo ‘Jurassic World’. C’era un tempo in cui Ghali Amdouni mangiava focacce unte dalle parti di Lambrate, un quartiere della periferia di Milano, e nessuno lo riconosceva. Ce l’ha fatta senza mai fermarsi e in autunno si prenderà il Mediolanum Forum di Assago. Ghali sorride dalla copertina di Rolling Stone, in edicola dal 7 giugno. E fa sorridere pensare che l’artista più politico che abbiamo oggi nel nostro Paese sia proprio lui, nato in Italia da genitori tunisini, che di politica non vuole parlare, ma lascia che siano le canzoni a farlo. È intervistato per Rolling Stone dal suo amico e ex coinquilino Antonio Dikele Distefano – scrittore di ventisei anni che ha da poco pubblicato il suo quarto romanzo (Non ho mai avuto la mia età). In molte interviste – soprattutto quelle del periodo di Album – hai detto “io non parlo di politica”. Ma Cara Italia è un pezzo politico, che lancia un messaggio: Tu pensi che la tua musica possa cambiare l’Italia o il mondo? «Cambiare il mondo non lo so, però puoi sensibilizzare gli individui. Puoi far stare meglio le persone, essergli d’aiuto. Da piccolino, quando incontravo difficoltà, cercavo qualcuno che mi rispecchiasse nella musica, e non riuscivo a trovarlo. Ora sono sicuro che quello che racconto sia la storia di tantissimi ragazzi nati o cresciuti in Italia, o che sono appena arrivati in questo Paese». «Io non mi sono mai sentito escluso», continua Ghali nella nostra intervista. «Quando mi escludevano, alla fine, ero io che non volevo essere come loro. Paradossalmente avevo le idee più chiare da bambino che adesso, è assurdo. Non ho mai pensato fosse uno svantaggio». E se nella musica italiana è ormai quasi impossibile trovare un artista che, come Ghali, decida di lanciare un messaggio, oltreoceano il vento è cambiato, e con l’era Trump sono proprio i rapper i portavoce dell’opposizione al razzismo che sta invadendo l’America. Ce lo racconta Paola Zukar, nella nostra cover story dedicata a chi, con la musica, sta cercando di cambiare il mondo, partendo da This Is America di Childish Gambino fino alla sindrome di Stoccolma di Kanye West. Lo stesso ha fatto per noi Marco Giusti, ma con il cinema e le pellicole che stanno risvegliando Hollywood e il mondo intero dopo la sbornia Obama. Nel nuovo numero di giugno, Rolling Stone racconta come il mondo, e l’Italia, stanno cambiando: la nostra inchiesta, infatti, è dedicata al fenomeno della cannabis light, ovvero la marijuana senza THC che potrebbe rappresentare il primo passo per la legalizzazione. E se, invece, fosse solo un modo come un altro per fare soldi facili, e veloci? Abbiamo incontrato i massimi produttori di canapa legale fra cui un ospite d’eccezione, Gué Pequeno: «Per me è solo un business (…) ma la cannabis light è un primo passo verso la legalizzazione (…) le cose cambieranno». E ancora, le nostre interviste esclusive con le stelle della musica: Florence racconta la battaglia contro le sue paure per il nuovo album High as Hope mentre, qualche pagina dopo, Mike Shinoda ci ha confidato le settimane dopo la morte di Chester Bennington, una tragedia da cui ripartire con un lavoro solista, senza i suoi Linkin Park. Tanti altri protagonisti, da Carl Brave fino al fotografo del rock Michael Putland, da Stefano Bollani fino al producer di casa Warp Records, Oneohtrix Point Never. Il meglio del cinema, con le nostre set visit dietro le quinte di Luke Cage, la serie tv americana più black di tutte, o di Una vita spericolata, il film interpretato dai nuovi talenti del cinema italiano, con l’aiuto di Tom Morello, Niccolò Ammaniti e Vasco Rossi. A giugno, inoltre, torneranno i dinosauri: siamo volati a Los Angeles per incontrare il cast e il regista del nuovo Jurassic World, con le intervista esclusive a Chris Pratt, Bryce Dallas Howard, J.A. Bayona e Jeff Goldblum. Le storie straordinarie della designer Jessica Walsh o del campione NBA Marco Belinelli e, ancora, tutto il meglio in arrivo tra dischi, libri, film, serie tv e videogame nelle nostre recensioni. Mentre la politica sembra voler tornare indietro, Rolling Stone prende posizione e nel nuovo numero di giugno racconta i protagonisti che scriveranno il futuro.

La prestigiosa rivista Rolling Stone ha stilato nelle scorse ore la classifica delle canzoni migliori del 2018, che sta per volgere al termine.. Come potrete notare, nella top 50 figurano diversi ... Rivista Rolling Stone. Numero 10, Ottobre 2018 è un libro pubblicato da Rolling Stone : acquista su IBS a 3.90€!

3.85 MB Dimensione del file
9788898050338 ISBN
Gratis PREZZO
Rivista Rolling Stone. Numero 6, Giugno 2018.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.mgoffice.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Gli U2 compariranno sulla copertina del prossimo numero della rivista Rolling Stone di Venerdì, dove parleranno, tra le altre cose, dei loro progetti futuri. Questo un passaggio dell'intervista: La band è molto consapevole di ciò che Bono …

avatar
Mattio Mazio

Numero 6, Giugno 2018 è un libro pubblicato da Rolling Stone x Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le tue preferenze.

avatar
Noels Schulzzi

Nel 2017 Digital Dust ha gestito il profilo Instagram della rivista Rolling Stone. Instagram Digital Dust si è occupata di implementare lo stile dell'account Instagram della rivista focalizzandosi sulla scelta delle immagini e delle cromie , integrandole con le loro esigenze di comunicazione.

avatar
Jason Statham

Sulla rivista Goldmine, Dave Thompson scrisse che l'album è "ancora superiore a gran parte del catalogo degli Stones". Nel 2003, Sticky Fingers è stato classificato alla posizione numero 63 nella lista dei 500 migliori album di sempre redatta dalla rivista Rolling Stone, e alla numero 64 nella revisione datata 2012. L'edizione italiana della rivista «Rolling Stone», nel numero che sarà in edicola da domani 9 marzo, in copertina ospita Papa Francesco, un «Papa Pop».

avatar
Jessica Kolhmann

La lista dei 100 migliori album italiani secondo Rolling Stone Italia è stata pubblicata il 30 gennaio 2012 dalla versione italiana della rivista musicale Rolling Stone. È stata vincolata a due regole: inserire solamente album successivi alla nascita del Rock 'n' roll e inserire un solo album per artista. La lista ha suscitato polemiche sia per la scelta di includere oltre al "rock" vero e ... Taggato con CANZONE MITICA, eric clapton, george harrison, grande canzone, Layla, layla story, Pattie Boyd, rolling stone LAYLA.. mitica canzone di Eric Clapton – L’originale storia.. il testo ed il video con oltre 100.000.000 di visualizzazioni Leave a comment